Calle joshi

Gake No Fuchi Pro Wrestling
Quiz e divertissement | By Poppo • 07-10-2020
Image Credits: Gake No Fuchi Pro Wrestling

Questo articolo contiene la breve e curiosa esposizione delle vicende giapponesi di Cristiano Brucchi scritte di suo pugno ed inviate alla redazione, la quale ha provveduto a pubblicarle limitandosi ad aggiungere alcune note a corredo e riportando una formale traduzione a scopo divulgativo avvalendosi dei più alti luminari nel campo della linguistica contemporanea.

Fémena

Ancùo come na volta ghe xe chi crede che la tera xe come fortaia: sti siensiati i afferma co sicuressa che chi va' fora dal stretto de Gibilterra, a un dato momento el trova el bordo della fortàia e el casca zo. Qualcheduni diseva che anca a regina Elisabetta - vecia incancària - sentendo ste teorie se ga entusiasmà.

Vera o no la facenda go pensà "se me finansia me va a fare na crociera gratuita in Giappone" e allora so andà da ela che me ga dito: allora caro, ciapa na carossa, va fin Padova, segui la strada fin a Piove de Saco, costegia el Brenta drìo a l'arsaron e riva fin Ciosa (1); fermete nel primo orto che te trovi e dopo va a fare la caca sule suche marine.

Nel mondo globalizzato di oggi viaggiare è semplicissimo, a patto che ti paghino il biglietto.

Non avendo trovato finanziatori, il mio viaggio in Giappone è stato un cospicuo investimento personale che mi ha fatto non poco penare.

Mata patòcca, ma no xe da dire che le done giapponesi se tira indrìo, perchè co' i mati va de voga, che tuti se ła toga (2).

Però questo è nulla rispetto ai patimenti che ho subito dalle ragazze giapponesi, tre di queste in particolare.

Maki Itoh

Sta tosa xè séca incandìa e pesarà quarantacinque chili moia e tanto pìcola che par che un sórze in pìe el ghe ròsega el dadrìo, ma co na testa dura, ma dura da bater pài. Quando tàca a sigàr par na simmia, ma sicome chi te vol ben, el te ziga drio, chi te vol ma te ride drio, go fato come Bartolomeo Colleoni (3): lassavo che la disesse e fasevo la guera na volta combattendo co Milan contro Venessia e na volta co Venessia contro Milan.

Maki a malapena mi arriva alle ginocchia, ma è talmente rumorosa che è meglio assecondarla (e se possibile averla come alleata e non come avversaria)

Miyako Matsumoto

Sta fìa xe tanto mata che sarìa megio imprizionarla, no ai piombi ma a San Servolo(4); a ga sempre el boresso de Desfàr tole, careghe, scae, coppi, paràncoe e anca omeni poaretti come mi.

L'ho schiantata contro tavoli, scale e puntine da disegno, le ho conficcato delle bacchette sulla testa, insomma l'ho colpita con tutto quello che trovavo. Eppure quello uscito distrutto dai nostri incontri sono io!

image

Mei Suruga

Apena go visto sta putèa me so messo a ridare che ma ga tocà sentarme in tera. Ghe go dito:

- Ciò, scoagnara, cossa viento a fare qua? Vuto che te manda na balia a iutarte a fare pipì?

- Signor Cristiano - Me risponde ela (che a xe educata e da del lei ai estranei) - So vegnù par coparlo, sel permete

- Ciò cagnata, serca de sfetare in pressa perchè senò te verso la pansa e sparparo e frattaglie per el campo

- Signor Cristiano, caca!

- Cossa?

- Caca!

- A mi?

- A lu signor Cristiano. Cacona, ansi, parchè el xe grando.

Ansi so diventà un cagabòcoli (5)

Non pensavo di poter tratte qualcosa dal combattere una bambina in una palestra sprovvista di ring, eppure su quel tappetino ho imparato tantissimo da una ragazzina che ha cominciato a praticare da ieri.

Mei Suruga vs Chris Brookes - 5 Giugno 2020, ChocoPro #19, Gatoh Movie

  1. La città di Chioggia, nella zona circostante il fiume Brenta prima si unisce ad un altro fiume, il Bacchiglione e poi confluisce nel mare Adriatico.
  2. Modo di dire veneziano che letteralmente figura una gara di voga (imbarcazione) tra gente pazza in cui si rischia sempre di essere colpiti da una remata o da un movimento improvviso.
  3. Condottiero veneziano di origine bergamasca legato alla Repubblica Serenissima di Venezia; il riferimento è al suo "tradimento" in favore della famiglia Visconti avvenuto nel 1441 dopo anni di servizio del dogado.
  4. Una delle isole di Venezia che precede in linea d'aria l'isola del Lido. Per anni al suo interno è stato ospitato il manicomio maschile di cui oggi rimane un museo ad esso dedicato.
  5. Altro modo di dire per indicare persone schizzinose (letteralmente significa defecare boccioli di rose)

Aggiungi un commento

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.