Calle joshi

ZERO1
Quiz e divertissement | By Poppo • 17-07-2021
Image Credits: ZERO1

Il wrestling é una disciplina itinerante: fin dalle sue origini di attrazione fieristica, le messe in scena sono state pensate per ottenere reazioni da parte del pubblico presente e anche oggi nell'era dei like e dei follow, ogni città che ospita la rappresentazione ha un pubblico specifico che in un modo o nell'altro deve essere accontentato, a volte provocato, ma di certo non deluso, se la compagnia organizzatrice ha intenzione di tornare in futuro.

Questo però non significa che gli incontri (o a volte gli show nella loro interezza) debbano per forza svolgersi all'interno di una palazzetto dello sport rimanendo confinati all'interno dei canonici 4 lati del ring: se l'avvento del COVID-19 ha portato all'esplosione dei cosiddetti incontri Cinematic affidandosi quindi all'estro dei registi, in passato e ancora oggi c'é chi sperimenta l'arte di trovarsi di fronte ad un pubblico improvvisato nei luoghi più disparati possibili; stazioni metropolitane, piscine, saune, spiagge, dai tempi della guerra tra WWF e WCW fino all'attuale DDT (ormai regina delle bizzarrie) tante promotion si sono cimentate in questa ricerca, così come quelle appartenenti al mondo joshi ed in generale al mondo del wrestling femminile.

Arrivati a metà Luglio forse é tardi per fare progetti di viaggio per le ferie, ma per chi fosse in cerca di posti alternativi o per giovani aspiranti promoter, ecco una rassegna di possibili mete da prenderein considerazione.

La sede di Fuji TV - Isola di Odaiba, Tokyo

Costruita nel 1996 per opera dell'architetto Kenzo Tange, la sede della storica emittente della All Japan Women's Pro-Wrestling è molto di più di una semplice ubicazione lavorativa, essendo stata concepita come attrazione turistica e commerciale: i visitatori infatti possono godere di una bellissima panoramica della metropoli grazie all'apposita HACHITAMA, uno speciale punto di osservazione a forma sferica collocato nell'intersezione tra le due torri principali, all'interno delle quali sono presenti negozi, attrazioni varie legate al mondo televisivo come il Mezama Sky dove é possibile rivivere l'esperienza di uno studio televisivo, oppure le varie performance di cantanti, attori e a volte anche animatori degli anime trasmessi dallo stesso canale.

E sul finire degli anni novanta si potevano osservare anche le gesta delle lottatrici della AJW, le quali si esibivano all'interno degli studi veri e propri per registrare i vari incontri destinati alla programmazione televisiva. Ma non solo: il 12 Dicembre 1999, la federazione decise di festeggiare i 29 anni di attività ed i 24 di collaborazione con Fuji TV spedendo a combattere Manami Toyota, Kaoru Ito e Nanae Takahashi da una parte e Lioness Asuka con le cachorras Mima Shimoda ed Etsuko Mita dall'altra, direttamente sul tetto dell'edificio.

Unica nota negativa che potrà riscontrare chi guarderà questo incontro é chiaramente il meteo: la brezza marina abbinata al maltempo possono già creare molti disagi ai visitatori, figurarsi a chi dovrebbe combattere.

Manami Toyota & Kaoru Ito & Nanae Takahashi vs Lioness Asuka & Mima Shimoda & Etsuko Mita - 12 Dicembre 1999,

Chateau Ameba - Shibuya, Tokyo

Credits Bject

Sempre per gli amanti dell'urbanistica e rimanendo a Tokyo, nel quartiere di Shibuya si trova lo Chateau Ameba, un conglomerato di piccoli studi acquisito nel Gennaio 2016 dalla CyberAgent per utilizzarlo come base operativa del suo canale streaming AbemaTV. Gli studi dedicati ad essa sono ben 6, inoltre sono presenti sale rinunioni, camerini, set cinematografici (compreso il tetto) e la sala di produzione al 3° piano, mentre per gli appassionati di auto sarà interessante sapere che al primo piano interrato sono presenti gli uffici della Jaguar/Landrover.

Essendo un edificio particolarmente tetro nel suo colore grigio, in una zona piuttosto anonima della città e sprovvisto di particolari attività aperte al pubblico (ad eccezione di Abema House, il punto vendita dedicato al merchandising aperto nel 2018), non é esattamente un punto di interesse consigliato, a meno che un qualche vostro conescente non lavori presso quella sede garantendovi l'accesso agli studi di registrazione. Magari durante la prossima edizione di Money in the Bag, l'ultimo evento della DDT registrato proprio in questa sede, in tal caso potreste imbattervi nelle Magical Sugar Rabbits entrando in uno dei camerini, oppure incrociare Saki Akai intenta in uno dei suoi improbabili cameo. Se proprio dovesse andarvi male rischiate di incrociare nuovamente Atsushi Onita finendo colpiti da una mazza con il filo spinato, in tal caso questo blog non intende assumersi alcuna responsabilità a riguardo.

DDT Money in the Bag - 19 Giugno 2020

Wakura Onsen (penisola di Noto, Ishikawa)

Per chi volesse rilassarsi prendendosi cura del proprio corpo, a Nord del paese, vicino alle spiagge di Nanao, sono presenti le sorgenti termali chiamate Wakura Onsen (tradotto "sorgente termale nell'insenatura") che stando alla tradizione furono scoperte 1200 anni fa da un pescatore che vi trovò una gazzetta ferita ad una zampa che in seguito guarì proprio in virtù delle proprietà benefiche delle acque del posto.

Non si tratta propriamente di un luogo facilmente raggiungibile poiché la linea ferroviaria (il mezzo di trasporto più consigliato) viene percorsa dalla più vicina Kanazawa solo in determinati orari della giornata, con un tempo di percorrenza di circa un'ora. Ma in fondo se siete in Giappone avete il tempo e soprattutto i soldi per farvi un bel viaggio, dunque vale la pena prendervi una mezza giornata per sperimentare i suoi rinomati bagni pubblici e se invece ci siete e avete pochi spiccioli, spendeteveli ora, sia mai che domani sarete ancora vivi.

Se quest'ultima frase non vi ha ancora convinti, forse potranno farlo le ragazze della Ice Ribbon: in occasione di uno spettacolo svolto proprio in quella zona, Kaho Kobayashi, Totoro Suzuki, Tsukasa Fujimoto e Misaki Ohata hanno ben pensato di spostare il loro incontro dal ring alla vicina baia, concedendosi naturalmente un meritato bagnetto.

Metropolitana di Tokyo

Si torna a Tokyo, stesso anno, pochi mesi dopo la Ice Ribbon inscena un altro simpatico tour, stavolta usando il mezzo pubblico più comune della capitale, la metropolitana.

Ancora una volta é Tsukka a prendersi la responsabilità di osare qualcosa fuori dagli schemi, coadiuvata dalla seconda in carica della promotion, Risa Sera: le 2 erano impegnate in un Falls count everywhere al meglio delle 3 cadute alla Korakuen Hall, stipulazione presa decisamente alla lettera visto che la seconda ripresa si é svolta fuori dal palazzetto e la terza in metro sotto agli sguardi diverti dei passeggeri, molti dei quali sono stati usati come arma o coinvolti nella performance come nel caso di un musicista di strada che stava passando tra i vagoni in quel momento ed un improbabile pupazzo gigante.

Un modo carino di socializzare ed al tempo stesso farsi un giro dei vari quartieri.

Tempio Yasukuni, Tokyo

Questo tempio situato nel distretto di Chiyoda ha purtroppo una storia triste alle spalle, essendo di fatto un memoriale di vittime di guerra prima dedicato per volontà dell'imperatore Meiji ai caduti della guerra civile avvenuta a metà dell'ottocento - che aveva di fatto ripristinato il potere imperiale a discapito dello shogunato - e poi in seguito ha aggiunto alla memoria collettiva del paese anche i nomi dei defunti dell'esercito Giapponese durante la seconda guerra mondiale (non senza controversie, come tanti fatti risalenti a quello sciagurato periodo).

Ad alleggerire questo clima ci ha pensato la ZERO1 scegliendo questo luogo come sede della sua celebrazione dei suo i25 anni di attività ed aggiungendo ad esso un obiettivo alquanto nobile, quello di raccogliere fondi sia per i medici impegnati in prima linea contro l'attuale pandemia che per le vittime degli ultimi grandi terremoti che hanno portato disagi in varie parti del paese. A dare man forte dal mondo joshi sono arrivati giovani astri nascenti come Madeline ed ASUKA, più leggende ancora attive come Aja Kong, Kyoko Inoue e le inaspettate Shinobu Kandori e Dump Matsumoto (legate da un invisibile filo del destino a quanto pare).

Un posto che merita sicuramente la visita, ancora meglio se al suo interno viene allestito un ring, dandovi la possibilità - se vi dilettate con la fotografia - per ottenere meravigliosi scatti come quello utilizzato per la copertina di questo articolo. Un ciliegio in fiore abbinato ad una mossa di wrestling é un abbinamento degno di un haiku.

Avenida José López Portillo 30 - colonia Ciudad Labor, Tultitlan, Messico

Abbandonando il Giappone, se siete alla ricerca di emozioni forti, quale paese migliore del Messico? E se cercate altrettanto nello stesso wrestling, cosa c'é di più folle di un combattimento all'interno di uno sfasciacarrozze, dove le lottatrici si schiantano sopra carcasse di automobili e possono utilizzare qualsiasi rottame come arma contundente?

Questa signori é la Zona 23 di Abel Guerrero, la "zona più estrema del paese" a detta del proprietario e non é uno slogan visto che i mezzo alle pozze di sangue lasciate dai lottatori ed alla musica sparata a tutto volume da alcune sedicenti band locali, si possono scorgere diversi tipi di umanità varia tra curiosi, spettatori ormai abituali e criminali più o meno riconosciuti che riempiono le cronache giornaliere.

Questa é anche la casa di Sadika (attualmente in tour negli Stati Uniti con la GCW), se doveste imbattervi in un suo incontro vi consigliamo di non avvicinarvi troppo e di non importunarla, perché già non ci assumiamo la responsabilità per eventuali furti o sequestri che potreste subire, figurarsi se doveste ricevere una più che meritata lezione di educazione.

Sadika vs Sadik Maiden - 11 Agosto 2019, ZONA 23

Nepal (località non precisata)

Anche in Nepal si pratica la disciplina: sembra strano ed in effetti non é esattamente un costume tipico, tantomeno qualcosa di approvato dalla cultura locale, eppure anche questo piccolo paese montano ha avuto il suo campione in questo pazzo mondo che corrisponde al nome di Himalayan Tiger. Grazie ai suoi insegnamenti Bhagawati Khadka - specializzata in lotta libera e che si era vista il divieto di entrare nella selezione americana dell'Ohio nientemeno che dal ministro dello sport - ha trovato un riferimento per allenarsi e grazie all'interesse del campione locale di Muay thai Gunaraj Rutchal é stata in grado mettere in piedi una promotion tutta sua chiamata Nepal Women Wrestling Foundation dove altre ragazze come lei possono allenarsi e provare a mettere in scena alcuni spettacoli in mezzo alle baracche

A Lot of people tried to stop me. Mostly badly talking about what I was doing, and Newspapers wrote bad things about me. On Facebook, people were posting pictures and, making fun of me. Men Wrestlers were also against me. Nobody wanted to be our referees.”

-

Molte persone hanno provato ad ostacolarmi. Molti hanno parlato male di ciò che stavo facendo, da colleghi ai giornalisti. Su Facebbok le persone postavano le mie foto per prendermi in giro. Persino i wrestler erano contro di noi, infatti nessuno voleva farci da arbitro

Bhagawati Khadka

L'altro nome di punta di questa minuscola e sperduta compagine é quello di Asmita Jureli, lottatrice, cantante e pure influencer per non farsi mancare nulla, una ragzza che si affaccia con l'ambizione di diventare famosa ed affermarsi all'estero.

Every sector, women should go in front and not be afraid. If you want to be successful you can’t be afraid. You need to give 100% and there will be no boundaries to what you can achieve. I think wrestling teaches you that: Do not be afraid, and give 100%.

In ogni ambito le donne devono poter partecipare e non avere paura. Se vuoi avere successo non puoi avere paura. Devi dare il 100% e allora niente si potrà frapporre ai tuoi obiettivi. Credo che sia questo ciò che il wrestling ti insegna: non aver paura, dai il meglio.

Asmita Jureli

Molte televisioni del luogo riportano spesso i video di questi spettacoli in maniera integrale, eppure non é chiaro esattamente il luogo in cui si svolgono, ma se doveste trovarlo segnalatecelo e godetevi l'esperienze di assistere a questo strano esperimento in mezzo mucchi di persone ammassate ai lati del ring e sulle lamiere che sporgono nelle vicinanze, tra fiumi di porpora e tanto movimento. Magari per prima di partire fate prima tutti i vaccini da fare, anche in questo caso questo blog non si assume...insomma avete capito no?

Paddy's Beach Club in Westerly, Rhode Island

Tornando al tema estivo, cosa c'é di più consono di un tuffo nell'Oceano?

Non essendoci più la WCW, oggi ci ha pensato la Beyonda a far tornare a provare l'ebrezza delle onde ai suoi appassionati, mettendo contro ad un team medico (mica tanto) formato dalle Platinum Hunnies (assistite da Retro AG) quello marino delle Sea Stars e del mitico ex TNA Shark Boy e in virtù di questa formazione, lo scontro si é svolto in casa loro, nella spiaggia del Rhode Island.

Se non vi sono rimasti spiccioli a causa dei viaggi precedenti, potete sempre guardare il match per intero su Youtube: é pur sempre una simpatica commedia estiva.

229 Great Portland St - Londra, Inghilterra

L'ultima buona notizia pervenuta in questi giorni é il ritorno della compagnia inglese della EVE a partire dal 28 Agosto con la quarta edizione del suo Wrestle Queendom, dopo più di un anno di fermo a causa di varie vicissitudini che si spera siano state almeno in parte risolte.

Del resto la creatura di Emily Read era diventata a suo modo unica nel suo genere grazie alla forte impronta punk delle sue storie, al suo pubblico appassioanto e della sua meravigliosa ambientazione, il pub 229 The Venue di Londra dove a malapena c'é spazio tra il quadrato ed i posti occupati dal pubblico e dove si possono gustare voli dalle balconate, esilaranti scenette nei pressi del bancone e dove le combattenti possono usare la porta del bagno come arma. O anche Kota Ibushi, se capita da quelle parti, visto che il Giappone viene considerato come una vera e propria fonte di ispirazione come dimostrato dalle molte collaborazioni avvenute in passato con lottatrici (come Emi Sakura, ex campionessa peraltro) e promotion come la Ice Ribbon e la Stardom o come il suo folle torneo chiamato SHE-1, chiaramente ispirato al Climax della New Japan ma svolto nell'arco di 2 giorni, obbligando le partecipanti ad estenuanti maratone dove più o meno ci é sempre scappato l'infortunio.

Ma a voi giustamente può interessare lo spettacolo, il resto é piuttosto sicuro (virus e varianti permettendo).

Sammii Jayne vs Rhia O'Reilly -12 Marzo 2017, XWA "Please Don't Die 2!" (Resistance Gallery)

Nota a margine: Rhia O'Reilly in questo incontro ha coinvolto Kota soprattutto perché si era infortunata gravemente ad inizio incontro, tuttavia stringendo i denti é riuscita a combattere fino alla fine rimanendo sul ring per un'altra decina di minuti.

Taiheiyo Club Oarai Sherwood Course - Ibaraki, Giappone

Questo campo da golf il cui nome é stato scelto per evocare un'area boschiva grazie alla celebre foresta Sherwood, é stato costruito nel 2001, gode di una buona reputazione tra gli addetti al settore ed é la base principale della ISPS Handa, un'associazione sportiva che da anni supporta la principale federazione del settore, la PGA, aiutandola ad organizzare i suoi eventi al di fuori degli Stati Uniti.

Si può raggiungere facilmente in macchina e treno (con un supplemento di taxi), ma in questo caso andateci solo se avete soldi e vi piace questo sport. A meno che Bull Nakano (ex praticante) non sia nei paraggi, perché in quel caso potrebbe pure scapparci un suggestivo incontro come é avvenuto qualche giorno fa quando in occasione del torneo PGA 45 si é portata le sue amiche della Diana, la presidentessa Kyoko Inoue, l'ancora arzilla trainer Jaguar Yokota, la stagionata Deborah K e l'apprendista Madeline.

Madeline & Jaguar Yokota vs Kyoko Inoue & Deborah K - 9 Luglio 2021, PGA / ISPS Handa (Taiheiyo Club Oarai Sherwood Course)

Praticamente un'imbucata (o un'imboscata che dir si voglia), ma che cos'é il viaggio se non intruffolarsi in qualcosa di insolito e nuovo?

Aggiungi un commento

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.