Calle joshi

World Wonder Ring Stardom
Match | By Poppo • 01-05-2021
Image Credits: World Wonder Ring Stardom

Shin-Kiba 1st RING, lo scantinato dove si realizzano i più svariati progetti nel mondo del puroresu: il 23 Gennaio 2011 va in scena Birth Of Nova, il primo spettacolo della Stardom, la nuova scommessa del trio Takahashi-Ogawa-Fuka, un gruppo di giovani esordienti aggrappate alla sottana delle uniche due lottatrici d'esperienza, la presidentessa Nanae e la sua sodale Natsuki Tayo; quest'ultima per l'occasione deve fare gli straordinari lottando due incontri, quello di apertura con il suo solito nome ed un secondo a metà serata nelle vesti di Passion Nakki che la mette di fronte non ad una delle promesse del dojo, ma ad una bambina.

Così iniziano ufficialmente i 7 mesi di permanenza nel mondo del wrestling di Haruka. In un giorno senza tempo...

A scuola

In quello stesso periodo la DDT era molto attiva nello scouting di nuovi talenti e non solo nel campo maschile, ma anche in quello femminile, proponendosi come una sorta di viatico per iniziarle al mondo joshi. Una ricerca che non si ferma alle sole idol o alle praticanti delle varie arti marziali miste, ma anche nelle scuole, incluse quelle elementari frequentate da appena 2 anni dalla stessa Haruka. La storia del suo reclutamento la racconta direttamente colui che poi sarà incaricato del suo allenamento

There was this little girl and I believe she was seven years old. And she was a huge wrestling fan and she was really jealous and heartbroken that all these girls were getting scooped [up] from the shoot boxing academy to become pro wrestlers because she was the biggest fan of them all. So they felt bad and they wanted to find something for her and so they had asked me because I had done some mix [gender] stuff before in Japan on the indies and said, 'Kenny's really good. He's safe. He [has] helped some of our developing talents become better and maybe you could work with him for a couple of weeks and see if we can get you to a point where you could do something in the ring.'

--

C'era questa ragazzina che credo avesse 7 anni, una grande appassionata di wrestling ed era davvero gelosa e affranta dal fatto che tutte queste ragazze venissero prese dall'accademia per diventare lottatrici professioniste, perché era la più grande fan di tutte. Così loro [il management della DDT] per consolarla decisero di concederle di lavorare con noi per un breve periodo e chiesero a me in quanto avevo già lavorato con le donne prima di venire in Giappone. Le dissero 'Kenny é molto bravo, é uno che lavora in maniera sicura e ha aiutato molti talenti a magliorare e forse potresti lavorare con lui un paio di settimane e vedere se così riuscite ad arrivare a mettere in piedi qualcosa da proporre sul ring

Kenny Omega

Il gaijin - futuro campione mondiale della stessa DDT e di New Japan e All Elite Wrestling - accetta la sfida iniziando ad allenarla, già consapevole si di correre qualche rischio legato alla fragilità dell'allieva (per quanto il Giappone la pratica di allenarsi da ragazzine ha una lunga storia), ma allo stesso tempo di avere l'occasione di creare qualcosa di inedito ed originale. Dato che i primi risultati erano stati incoraggianti, il loro match viene approvato, ma non nell'ambito degli eventi della Dramatic Dream Team, la quale nel frattempo aveva trovato nella nuova compagnia di Rossy Ogawa un partner per collaborare e scambiarsi talenti, che non a caso nei primi anni ha ospitato diversi interpreti come Kota Ibushi, Michael Nakazawa e l'ancor più eccentrico Danshoku Dino.

In virtù di questi rapporti, Haruka viene mandata ad aggregarsi al gruppo guidato da Tiger Fuka, un gruppo dove l'età media è di 16/17 anni e che dovrà attendere altri 2 anni per vedere una sua coetanea entrare nel dojo, la Azumi che lotta ancora oggi per la compagnia.

e viene così fatta debuttare assieme alle altre proprio durante il primo show, con la numero 2 della compagnia a guidarla.

Passion Nakki vs Haruka - 23 Gennaio 2011, Stardom Birth of Nova (Shin-Kiba 1st RING)

Si tratta di un'esibizione etichettata come Kids fight con tempo limite fissato a 5 minuti, ma il risultato finale é qualcosa di molto diverso dalle prime volte che si vedono ancora oggi, ossia quei match in cui la novizia viene brutalizzata per una simile durata e cui viene concesso di tirare qualche dropkick solo nella fase finale. La bambina mete in seria difficoltà l'ex campionessa High Speed delle NEO ladies, mettendo subito a segno una serie di calci molto convincenti e riuscendo a schivare una serie di offensive tipiche della rivale, arrivando addirittura ad andare a segno con una 619, la mossa resa celebre da Rey Mysterio. Al termine dei 5 minuti scatta il limite di tempo, e alla Tayo, incapace di schienarla, non resta che prenderla in braccio e concederle gli applausi del pubblico.

Il siparietto in generale piace, per questo motivo viene riproposto negli spettacoli successivi, sempre con un tempo limite breve (tra i 3 ed i 5 minuti) ed affidandosi ai nomi di lungo corso per aiutarla, a partire dalla stessa Nanae con cui si confronta in più occasioni, anche all'interno dei gauntlet periodici che la vedevano coinvolta contro la maggior parte del roster, risultando una delle poche ad uscire imbattuta dai confronti con la futura prima campionessa della compagnia. In seguito viene chiamata a lavorare con lei anche un pezzo di storia della comicità targata joshi, Sakura Hirota, ritornata in attività da appena un anno dopo un lungo periodo di assenza. Senza cosplay alternativi, Sakura prova per ben due volte a battere Haruka usando i suoi soliti trucchi (incluso il suo terribile bacio della morte), finendo per sprecare troppi secondi senza riuscire a concludere alcunché.

Con l'avanzare del calendario le vengono assegnate anche le altre allieve: le giovani Yoko Bito, Mayu Iwatani, Arisa Hoshiki, persino Yuzuki Aikawa - la vera star del gruppo - si ritrovano non solo nella bizzarra situazione di non riuscire a vincere le sfide, ma di finire spesso e volentieri vittime del divario di altezza ed età, subendo le loro stesse mosse o alcune delle nuove inserite nel repertorio accumulato da questa ragazzina incontro dopo incontro. Dopo 6 mesi in cui il Kids fight é diventato un appuntamento fisso, arriva il giorno della resa dei conti: in occasione dell'anniversario dei 15 anni di carriera di Nanae Takahashi, Haruka affronterà il suo primo mentore Kenny Omega, nella prestigiosa cornice della Korakuen Hall.

Ritiro del diploma

E la rabbia da' il coraggio

Fin dalle prime battute il canadese sfoggia la dovuta sicumera, ammiccando al pubblico ma porgendo la mano alla piccola con accondiscendeza, gesto prontamente rifiutato da Haruka, la quale per tutta rispota lo riempie con i suoi calci ormai patentati. Per tutta risposta Kenny reagisce provando subito la One Winged Angel - la sua mossa finale - ricevendo come risposta una Titl-a-whirl headscissors partita con una prima timida rotazione e ultimata da un perfetto e velocissimo ultimo giro.

Il gigante adesso è in piedi...

Come nei precedenti incontri, l'adulto a questo punto prende il sopravvento, così Omega inizia a colpire con maggiore veemenza, ma senza rinunciare al suo atteggiamento da spaccone, così dopo aver applicato una backbreaker, la prende in braccio tenendola in aria con sufficienza, cercando persino di buttarla fuori dal ring, salvo venire provvidenzialmente bloccato dall'arbitro e consentendo ad Haruka di colpirlo prima con una tornado DDT e facendolo finire fuori dal ring, solo per avventarsi su di lui con un volo dal paletto. A suggellare la "parità" delle forze in campo, al suo ritorno sul ring rifila un altro schiaffo al malcapitato.

E piangendo taglia il fiore
A quel punto Kenny é ormai accecato dalla rabbia e rimuove ogni remora inziando a colpirla con più violenza con un enziguri (alla sua maniera) e poi lanciandola con forza contro l'apron. Non si tratta più di un'esibizione, il pro adesso sta facendo sul serio e stavolta é pronto per colpire con la sua finisher.

Ma anche stavolta a salvare Haruka ci pensa il suono della campanella: nemmeno il fisicato canadese della DDT é riuscito a sconfiggere la bambina d'acciaio!

Kenny esce dal ring apparentemente disperato, ma in cuor suo sa che ciò che ha appena fatto é qualcosa che farà notizia e di cui si parlerà a lungo ed infatti le immagini di questo scontro iniziano a girare per il mondo, compresi i giornali al di fuori del settore, colpiti da questo inaspettato e per molti versi comico connubio. Del gigante e la bambina si è saputo nel villaggio...

La storia di Haruka termina dopo un mese e con essa la sua imbattibilità: é la Gold Tiger Yoshiko con la sua spietatezza e la sua stazza imponente a metterla con le spalle al tappeto per il conto di 3. Ironia della sorte anche lei aveva lottato nell'opener dell'evento, proprio come aveva fatto Natsuki ad inizio anno. Con la ripresa delle scuole, la bimba ritorna a frequentare le aule, senza più far ritorno sui ring e senza che si sappia la reale motivazione dell'abbandono, salvo supposizioni che inputano ai genitori l'imposizione a focalizzarsi sul suo percorso di studio. L'unica notizia in merito - vera o falsa che sia - la da ancora una volta lo stesso Kenny a 4 anni di distanza

Chissà se i due si riaffronteranno mai: se di certo avverrebbe in un contesto ben più grande rispetto a quello della scorsa decade, al momento il gigante e la bambina si trovano assieme solo in un giorno senza tempo...

Aggiungi un commento

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.